Investing (only available in Italian)

Il verbo investire deriva dal latino e significa "coprire con una veste, rivestire, circondare".

Da qui il significato di dare ai risparmi una nuova veste "investendoli" appunto in titoli o altri strumenti finanziari.

In cosa investono gli italiani

NOTA: dati al 2016; composizione percentuale.

InvestimentoComposizione percentuale
Contante e depositi 31,4%
Titoli 8,6%
Azioni e altre partecipazioni 23,3%
Fondi comuni 11,2%
Assicurazioni e fondi pensione 22,2%
Altre attività 3,3%

Quale Paese investe di più e quale di meno per tipologia di investimento

NOTA: dati al 2016; composizione percentuale.

Percentuale minima
InvestimentoPaeseValore
Contante e depositi USA 13,6%
Titoli UK 0,4%
Azioni e altre partecipazioni Germania 10,5%
di cui: Azioni quotate Italia 1,8%
Fondi comuni UK 4,6%
Percentuale massima
InvestimentoPaeseValore
Contante e depositi Giappone 51,5%
Titoli Italia 8,6%
Azioni e altre partecipazioni USA 35,5%
di cui: Azioni quotate Canada 8,7%
Fondi comuni Canada 18,8%

Cosa è bene VALUTARE SEMPRE prima di investire...

  1. L'obiettivo dell'investimento: perchè sto investendo?
  2. Il rapporto tra rendimento e rischio: che rendimento posso aspettarmi? Quanto rischio posso tollerare?
  3. L'orizzonte temporale: che scadenze avranno i miei titoli? Quanto perdo se liquido in anticipo le somme investite?

...e cosa VALUTANO gli italiani prima di investire?

AspettoValore percentuale
Nessuna attitudine specifica 41%
Orizzonte temporale dell'investimento 33%
Capacità finanziaria di rischiare 14%
Aspettative di rendimento dell'investimento 13%
Capacità emotiva di rischiare 10%
Obiettivo dell'investimento 10%

Dice Warren Buffett: "Il rischio deriva dal non sapere cosa stai facendo".

La regola d'oro: DIVERSIFICARE

Le decisioni in campo economico riguardano il futuro e sono assunte in situazioni di incertezza.

Questo significa che dobbiamo fare delle previsioni e assumerci un certo grado di rischio.

Il rendimento di un titolo è proporzionale al suo grado di rischio: un titolo che rende di più è anche più rischioso.

Per minimizzare il rischio occorre diversificare. Investire in prodotti finanziari di società che appartengono a settori diversi con andamenti tra loro opposti consente di compensare le perdite di un'azienda con i profitti dell'altra.

Per gli italiani diversificare significa investire...

Scelta di investimentoValore percentuale
Solo in titoli a basso rischio e alto rendimento 28%
Una piccola cifra in un unico titolo alla volta 22%
In tanti prodotti finanziari diversi fra loro ma tutti con basso livello di rischio 19%
Solo in titoli che ritengono di conoscere perfettamente 18%
In pochi titoli perchè non riescono a valutare tante informazioni assieme 10%
In tanti prodotti finanziari diversi (indipendentemente dal loro livello di rischio) 5%
Strumenti finanziari dei quali hanno sentito parlare, perchè li ritengono meno rischiosi 5%
In più prodotti finanziari che mostrano andamenti tra loro opposti 6%

La prima scelta "Solo in titoli a basso rischio e alto rendimento" è impossibile perchè non esistono titoli con queste caratteristiche; la scelta corretta è l'ultima (In più prodotti finanziari che mostrano andamenti tra loro opposti).

Per saperne di più

Consulta la nostra sezione dedicata.

FONTI

  • QEF n. 470 - Novembre 2018
  • Elaborazioni Consob su dati GfK/Eurisko - Report on financial investments of Italian
    households, 2018 Survey, Consob.