Aggiornamenti sul Piano Italia Cashless

Gennaio è mese di importanti aggiornamenti per le misure del Piano Italia Cashless, il piano di incentivi governativi per promuovere l'uso di carte e app di pagamento con l'obiettivo di modernizzare il Paese e favorire lo sviluppo di un sistema più digitale, veloce, semplice e trasparente. Ne fanno parte la lotteria degli scontrini, la lotteria Zero contanti e il Piano cashback. 

L'avvio della lotteria degli scontrini e della lotteria Zero Contanti, inizialmente fissato al 1 gennaio 2021, slitta di un mese e avverrà a febbraio 2021. La procedura per partecipare è quella che vi abbiamo già raccontato su queste pagine, lo slittamento è solo una questione tecnica.

Per chi non l’avesse già fatto, ricordiamo che già dal 1 Dicembre è possibile ottenere il proprio Codice Lotteria inserendo il codice fiscale sul sito dedicato. Per partecipare alla lotteria degli scontrini, basta mostrare il Codice Lotteria al momento dell'acquisto: si ha diritto a un numero di biglietti (virtuali) proporzionale alla spesa effettuata. Con lo stesso Codice Lotteria e con gli stessi biglietti virtuali i consumatori partecipano anche alla Lotteria Zero Contanti riservata a chi ha pagato gli acquisti in un negozio fisico con strumenti diversi dal contante (per esempio carte di pagamento, di debito o di credito, o altri strumenti alternativi).

Qui un video tutorial che spiega i passaggi.

Per il piano cashback, il 1 gennaio segna senza ritardi due termini importanti: la fine del periodo di sperimentazione dell’extracashback di Natale e l’avvio della prima tornata del cashback ordinario.

Chi ha partecipato all’extracashback di Natale effettuando acquisti nei negozi fisici con gli strumenti di pagamento registrati sull’app IO - si sono iscritti 5 milioni e 700 mila italiani - riceverà a febbraio un rimborso proporzionale all’ammontare dei propri acquisti fino a un massimo del 10% di ogni acquisto (calcolato, come ormai si sa, per acquisti fino ai 150 euro). La cifra esatta del rimborso sarà visibile tramite l’app IO a partire dal prossimo 10 gennaio.

In tutto per il cashback sono stati stanziati 2,2 milioni di euro per l’anno 2020, 1,750 miliardi di euro per l’anno 2021 e 3 miliardi di euro per l’anno 2022. Il decreto del Ministero dell’economia e delle Finanze che spiega il funzionamento del Piano dice che se le risorse non basteranno a dare rimborsi a tutti, questi saranno “proporzionalmente ridotti”. Secondo gli ultimi calcoli effettuati dalla Presidenza del Consiglio dei ministri però, al 30 dicembre, il totale dei rimborsi si aggirava molto al di sotto della soglia stanziata per il 2020 e non sarebbe quindi probabile una riduzione del rimborso.

Dal 1 gennaio al 30 giugno 2021 è possibile partecipare alla prima tornata del cashback ordinario. Rispetto alla misura natalizia cambiano la durata, che sarà di sei mesi, e il numero minimo di transazioni, 50 nel semestre, mentre tutte le altre regole rimangono invariate. Inoltre, i primi 100.000 aderenti che effettuano il maggior numero di transazioni cashless - a prescindere dall’importo - per ogni semestre fino a giugno 2022, hanno la possibilità di concorrere per il supercashback di 1500 euro.  

Chi si è già iscritto all’extracashback di Natale parteciperà automaticamente anche al piano ordinario: non c’è bisogno di fare nulla. Per chi non avesse fatto in tempo a iscriversi è sempre possibile recuperare seguendo le stesse regole: scaricare l’app IO, registrare i propri metodi di pagamento e iniziare a pagare nei negozi fisici con i metodi registrati. Qui una guida completa.

Buona fortuna!