#Black Friday e Cyber Monday. Prepararsi a gestire offerte e promozioni imperdibili

Ormai il black friday è una tradizione. Non si tratta più solo dell'ultimo venerdì del mese di novembre ma di un periodo più o meno lungo in cui, con l'approssimarsi del Natale, i commercianti propongono offerte a prezzi convenienti, sconti e promozioni, spesso a tempo, per invogliare all'acquisto clienti desiderosi di fare affari.

Con il riacutizzarsi della crisi sanitaria ed economica dovuta alla pandemia di Covid-19, questo periodo assume oggi una connotazione speciale: si svolge quasi esclusivamente sul web e trova consumatori particolarmente disposti al commercio online.

Con questi presupposti farsi prendere la mano è facile, cedendo a qualche acquisto tanto invitante quanto impulsivo visto che può farsi nel tempo di un click. Siamo tutti molto esposti, lo ricordiamo spesso in queste pagine, alle lusinghe delle trappole comportamentali. Pensiamo ad esempio alla tendenza a focalizzarsi sul presente e sul breve termine o a ricordare in maniera selettiva le informazioni ancorandosi a quelle più comprensibili o convenienti per noi in un dato momento….

In questi casi possono aiutare alcune regole pratiche per gestire in modo consapevole e avveduto le proprie finanze, come:

  1. avere ben chiara la distinzione tra bisogni e desideri: non è necessario rinunciare ai nostri desideri ma è utile, visto che il denaro è una risorsa scarsa, darsi delle priorità e decidere cosa è veramente importante per te e per la tua famiglia, oltre al soddisfacimento dei bisogni primari naturalmente.
  2. pianificare e tenere un elenco delle entrate e delle uscite, cioè un budget: una buona pianificazione parte dall'analisi della situazione finanziaria della famiglia e comporta la fissazione di obiettivi di consumo e di risparmio, tenendo conto delle caratteristiche delle fonti di reddito e delle diverse tipologie di spesa, prevedibili o meno.
  3. controllare regolarmente entrate e uscite: avere sempre un'idea precisa delle spese e delle somme sulle quali poter contare, anche per far fronte a eventuali imprevisti.

Negli USA è piuttosto nota la regola elaborata dalla senatrice americana Elizabeth Warren secondo la quale è utile suddividere il budget destinando il 50% ai consumi essenziali, il 20% ai risparmi e il 30% alle cose superflue. Non vi proponiamo questa regola che potrebbe non andar bene per tutti ma ne estrapoliamo alcuni principi di base.  

Calcola il tuo reddito al netto delle imposte 

Il netto è ciò che rimane dei tuoi redditi (stipendio, rendita ricavata dall’affitto di una casa ecc.) dopo aver detratto l'importo relativo alle tasse, quelle statali, quelle territoriali e quelle previdenziali.

Riconosci le esigenze primarie

Qualsiasi voce di spesa che serva per vivere, a grandi linee, è classificabile come una un bisogno: elettricità, acqua, cibo, vestiti caldi e medicine per quando si sta male.

Soddisfa i tuoi "desideri" senza demonizzarli, ma con consapevolezza

Quando pensi ai tuoi desideri non indulgere in stravaganze. Attenzione a non concederti troppi extra: senza che te ne renda conto, un'offerta dopo l'altra, potresti trovarti il portafoglio vuoto e accorgerti che le cose indispensabili erano davvero poche.

Risparmia se puoi

Non dimenticare l'importanza di accumulare risparmio in un fondo d'emergenza, utile a creare una sorta di paracadute, a tutela del tuo presente e del tuo futuro. Proprio sul risparmio ti invitiamo a dare un'occhiata alle pagine del nostro sito e a questi semplici consigli proposti dal Museo del Risparmio.