Parliamo di... Conto di base

Avere un conto corrente presso una banca o un ufficio postale può renderci la vita più facile. Ma quanto ci costa, soprattutto se facciamo solo poche operazioni?

Se siete alla ricerca di un prodotto semplice dai costi contenuti una soluzione c'è: è il conto di base, un conto corrente pensato dalla legge per offrire a tutti - a un costo predeterminato - i principali servizi di pagamento: accreditare lo stipendio o la pensione, pagare le bollette o il condominio. Con il conto viene offerta una carta di debito (il cosiddetto Bancomat ®) per prelevare agli sportelli automatici e fare i nostri acquisti.

L'importante, per non avere costi aggiuntivi, è non superare il numero di operazioni comprese nel canone onnicomprensivo.

Il conto di base può essere addirittura gratuito per i pensionati con un reddito sotto i 18.000 euro l'anno e per chi ha un ISEE sotto gli 11.600 euro.

Per scegliere il conto giusto basta confrontare le condizioni dei conti offerti dalle varie banche e scegliere quello più adatto alle nostre esigenze e abitudini.

Per approfondire

La storia di Gianni

La video intervista

Le informazioni di base

L'infografica