Ragazzi, pronti a giocare? Chi ne sa di più sui pagamenti digitali?

Da domani 22 ottobre iniziano le sfide del laboratorio Pagamenti online: cavalcare l'onda ICT... senza farsi sommergere proposto dalla Banca d'Italia al Festival della scienza di Genova. Tutti i giorni fino al 30 ottobre (esclusa la domenica!), tra le 9.00 e le 13.00, i ragazzi delle scuole medie e superiori si confronteranno, ognuno dalla propria scuola, su vantaggi e rischi dei pagamenti digitali: un modo innovativo per capire meglio le differenze tra strumenti di pagamento che sono già diventati di uso comune o che lo diventeranno presto (come carte di credito e carte di debito - cd. bancomat - ma anche monete digitali…)!

Quali temi si trattano?

Sono decine di milioni i pagamenti effettuati ogni giorno attraverso i mezzi di pagamento digitali. Questi strumenti hanno delle qualità molto apprezzate dai consumatori: sono semplici da utilizzare, flessibili, più sicuri del contante rispetto al rischio di furto, possono garantire un rapido trasferimento delle disponibilità ai venditori. Ma quanto si sa veramente dei costi e dei rischi che i pagamenti digitali possono comportare?

Su questi temi la Banca d'Italia, partecipando al Festival della scienza di Genova, propone alle classi delle scuole medie inferiori e superiori di tutta Italia un quiz, un videogioco didattico, realizzato tramite la piattaforma Kahoot, che permetterà ai ragazzi di sfidarsi tra di loro, in tutta sicurezza, pur abitando in città lontane.

Chi interviene?

I quiz e gli eventi organizzati per le scuole dalla Banca d'Italia saranno gestiti da formatori esperti, dei veri e propri animatori scientifici!

Chi può partecipare e come?

Sono invitati a iscriversi le singole classi delle scuole medie e superiori di tutta Italia! I professori o gli studenti possono chiedere di partecipare, come classe, scrivendo a economiapertutti@bancaditalia.it.

Per poter giocare ogni ragazzo dovrà scaricare l'applicazione gratuita Kahoot su un proprio dispositivo, mentre il quiz e gli approfondimenti potranno essere visualizzati in classe attraverso uno schermo.

Che vinca il migliore!

Vuoi saperne di più sugli eventi della Banca d'Italia nel Mese dell'educazione finanziaria 2020? Consulta il calendario!