La ricchezza delle emozioni

Descrizione

Leggendo grandi opere letterarie ci si imbatte talvolta in brani che trattano o sfiorano argomenti economici, in personaggi che consumano, producono, risparmiano, s'indebitano, speculano, studiano economia o ne discutono. Inoltre alcuni romanzi accennano ad avvenimenti storico-economici o a teorie economiche. È possibile che i lettori, presi dallo sviluppo della narrazione, si lascino sfuggire il senso di questi riferimenti: quanti lettori di Robinson Crusoe si sono soffermati sul significato economico di alcuni ragionamenti del naufrago? E quanti hanno compreso appieno in cosa è consistito il colpo micidiale sferrato dal Conte di Montecristo a Danglars? Questo libro fornisce un'ampia e documentata rassegna della "presenza" dell'economia nei capolavori della letteratura, con spiegazioni sintetiche ed accessibili basate sulla teoria e sulla storia economiche. Dalle opere di Balzac e Tolstoj, di Charlotte Brontë ed Elizabeth Gaskell, di Manzoni e Buzzati, e di tanti altri scrittori, emerge un'immagine dell'economia inattesa e sorprendente: quella "scienza triste", spesso considerata arida e complessa, diventa viva e chiara, e fa provare autentiche emozioni.

Dettagli

di
Giandomenico Scarpelli
Lingua
Italiano

Indice

  1. Capitolo 1 - Prima parte 30:57
  2. Capitolo 1 - Seconda parte 33:32
  3. Capitolo 2 - Prima parte 23:12
  4. Capitolo 2 - Seconda parte 23:09
  5. Capitolo 3 - Prima parte 33:50
  6. Capitolo 3 - Seconda parte 22:46
  7. Capitolo 4 - Prima parte 32:14
  8. Capitolo 4 - Seconda parte 25:58
  9. Capitolo 5 - Prima parte 24:48
  10. Capitolo 5 - Seconda parte 23:32
  11. Capitolo 5 - Terza parte 26:20
  12. Capitolo 6 - Prima parte 24:27
  13. Capitolo 6 - Seconda parte 17:19