Qualche cifra per l'Italia: i fondi ESG delle famiglie italiane

Le famiglie italiane possono investire in tipologie di investimento che rispettano i criteri ambientali, sociali e di governance (environmental, social and governance, ESG) attraverso l'acquisto di prodotti del risparmio gestito. Si stima che alla fine del 2020 il 17 per cento delle quote di fondi comuni italiani ed esteri detenute dalle famiglie fosse costituito da "fondi ESG". La stima si basa su una definizione di "fondi ESG" che include, oltre ai fondi che si dichiaravano ESG nel prospetto informativo, anche quelli ai quali Morningstar assegnava un punteggio sulla sostenibilità pari a 4 o a 5 (il rating va da 1, meno sostenibile, a 5, più sostenibile) e i fondi ai quali Morningstar attribuiva un basso rischio legato alle emissioni inquinanti (Low carbon designation).