#CuraItalia. Contratti nel tempo di un click .. con attenzione

Per facilitare il rapporto tra banca e cliente, il decreto Cura Italia, nell'ambito delle misure di contenimento del rischio di contagio, ha previsto, fino al 31 luglio, la possibilità di sottoscrivere via posta elettronica, anche non certificata, i contratti bancari e finanziari, di credito al consumo e quelli per il trasferimento dei servizi di pagamento legati al conto. Questo, proprio per evitare code e assembramenti alle filiali.

Guarda l'infografica dedicata.

Tre sono le condizioni perché questo possa accadere: il consenso del cliente, che come abbiamo detto può avvenire anche attraverso il proprio indirizzo di posta elettronica anche non certificata; l'aver allegato una copia del proprio documento d'identità; che nei riferimenti della lettera elettronica siano certi i riferimenti al contratto. La banca avrà cura di archiviare tutta la documentazione in un unico documento, in modo tale da garantirne la sicurezza, l'integrità e l'immodificabilità. Il contratto in forma cartacea potrà essere consegnato al cliente in un secondo momento.

Ben venga la semplificazione ma Il consiglio è sempre di prendersi tutto il tempo necessario per leggere e capire il contratto in ogni sua parte. In caso di dubbio conviene fermarsi e chiedere a un esperto il significato delle parti poco chiare. Non bisogna avere fretta di sottoscrivere il contratto, anche (soprattutto!) quando si ha necessità di concludere in tempi brevi.

Attenzione anche ad uno dei bias cognitivi di cui parliamo in questi video realizzati in collaborazione con l'Università Ca' Foscari di Venezia o nel quale si imbattono i protagonisti della serie Occhio alle scelte! Quello dell'impulsività. Fare clic sembra sempre più semplice che apporre delle firme su decine di pagine con la penna. Un po' come accade quando facciamo acquisti on line: non abbiamo immediata contezza del denaro che spendiamo, quei soldi non sembrano scomparire immediatamente, al momento del clic sull'icona del carrello, come invece - in realtà - accade. La stessa sensazione di leggerezza può distrarci quando concludiamo, semplicemente, via mail, un contratto di mutuo, o altro prestito…

Soffermiamoci invece con attenzione su tutte le condizioni, soprattutto quelle economiche. La sezione del nostro sito, calcolatori, ospita alcuni semplici fogli di calcolo pronti per essere utilizzati per scopi precisi quando si sta per concludere un contratto bancario.