Tappa n.10 del decalogo di educazione finanziaria. Impara a riconoscere le principali trappole comportamentali

Scegliere un finanziamento, accendere un mutuo, investire i propri risparmi: sono solo alcune delle scelte economiche, le più conosciute, che facciamo nella nostra vita. Per farle nel migliore dei modi è utile saperne un po' di matematica, informarsi, e - se ne senti l'esigenza - chiedere a un esperto. Ma, alla fine, la decisione spetta a te. È una decisione difficile, perché devi cercare di prevedere il futuro: quali saranno le esigenze tue e della tua famiglia fra qualche anno? Come si muoveranno i tassi di interesse?

Prendere una decisione oggi significa rinunciare ad alternative che potrebbero essere altrettanto valide o migliori, assumerti il rischio di quelle scelte. Prendere decisioni è frutto di compromessi e battaglie nel nostro cervello, tra l'istinto e la parte razionale.

"Possiamo pensare al nostro cervello come un elefante guidato da un piccolo omino. L'elefante rappresenta le cose che facciamo istintivamente e le nostre reazioni emotive. L'omino rappresenta la ragione, la logica che cerca di controllare e direzionare l'istinto. L'elefante, cioè i nostri istinti e pregiudizi, è forte e ben radicato a terra, per questo il lavoro dell'omino, cioè la parte razionale del nostro cervello, è tutt'altro che semplice".

Per approfondire clicca qui.