Bitcoin: "Se avete meno soldi di Elon Musk fate attenzione"

Il 14 gennaio avevamo scritto su questo Portale "Ribadiamo che i risparmiatori non devono convertire in Bitcoin, e altre cripto-attività, più denaro di quanto possano permettersi di perdere". In un dibattito che si sta sviluppando principalmente su Twitter in questi giorni, Bill Gates ha espresso una simile opinione nei confronti delle cripto-attività, e ha aggiunto: «Se avete meno soldi di Elon Musk fate attenzione».

Il valore delle cripto-attività, infatti, è soggetto a fortissime oscillazioni: il Bitcoin - che nel 2013 superava per la prima volta il valore di 1.000 dollari per unità di valuta - è sceso a 300 dollari nel 2015 per sfondare quota 50.000 nei giorni scorsi.

Ma cosa è bitcoin? Bitcoin è la più famosa delle oltre 2000 cripto-attività attualmente in circolazione. In Italia, una legge ha definito la valuta virtuale come "rappresentazione digitale di valore, non emessa da una banca centrale o da un'autorità pubblica…. utilizzata come mezzo di scambio per l'acquisto di beni e servizi…". Prima di decidere se acquistare cripto-attività e quante detenerne, bisogna avere ben presenti alcuni aspetti:

  • non devono essere confuse con i tradizionali strumenti di pagamento elettronici (carte di debito, carte di credito, bonifici bancari, carte prepagate e altri strumenti di moneta elettronica, ecc.);
  • non rappresentano in forma digitale le comuni valute a corso legale (euro, dollaro, ecc.);
  • non sono emesse o garantite da una banca centrale o da un'autorità pubblica; 
  • non sono regolamentate.

Per il risparmiatore, le cripto-attività sono dunque una riserva di valore molto volatile e molto rischiosa: conoscerle meglio ci può evitare di incorrere in perdite che non possiamo permetterci.

Qui le risposte della Banca d'Italia ad alcune domande sui Bitcoin.