Conto Corrente: quanto mi costi?

Secondo l'ultima indagine della Banca d'Italia, nel 2020 il costo annuo per la gestione di un conto corrente si attesta, in media, a 90,9 euro, una cifra non trascurabile e che conferma una crescita costante degli ultimi anni.

Esistono essenzialmente 2 tipologie di costi che incidono sul totale:

  1. Costi Fissi, cioè costi che vengono sostenuti indipendentemente dai movimenti sul conto. Si riferiscono soprattutto al costo dell'apertura e della gestione del conto corrente (canone base), al costo di emissione e gestione delle "carte di pagamento" (carte di credito, debito, prepagate) e all'invio della documentazione cartacea (estratto conto).
  2. Costi Variabili, cioè costi che dipendono invece da come viene utilizzato il conto. Sono rappresentati soprattutto dai prelievi agli sportelli automatici (bancomat), pagamenti automatici, bonifici e operazioni allo sportello.

A queste voci si aggiunge anche l'impatto della tassazione (imposta di bollo), pari a 17 euro. Considerando anche questa imposta, la spesa media? di gestione sale a 107,9 euro.

Figura 1: dettaglio dei costi medi di gestione del conto corrente suddivisi per tipologia (costi fissi, costi variabili, altri oneri).

Nella sezione Informazioni di base abbiamo pubblicato una scheda con suggerimenti e indicazioni per comprenderne i costi, valutarne la convenienza ed eventualmente capire come cambiarlo.