Glossario

  1. A
  2. B
  3. C
  4. D
  5. E
  6. F
  7. G
  8. H
  9. I
  10. J
  11. K
  12. L
  13. M
  14. N
  15. O
  16. P
  17. Q
  18. R
  19. S
  20. T
  21. U
  22. V
  23. W
  24. X
  25. Y
  26. Z

O

OAM (Organismo degli Agenti e dei Mediatori)

L'OAM verifica i requisiti degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi e ne cura l'iscrizione negli elenchi ufficiali richiesti dalla legge. Per saperne di più e consultare gli elenchi: www.organismo-am.it.

OBBLIGAZIONE

L'obbligazione (o "bond") è un titolo che conferisce all'investitore che compra l'obbligazione il diritto a ricevere, alla scadenza definita nel titolo, il rimborso della somma versata e una remunerazione a titolo di interesse (chiamata "cedola"). Il soggetto emittente, per il quale l'obbligazione rappresenta un debito perché utilizza la somma ricevuta per finanziarsi, può essere:

  • uno Stato (si veda la voce "Titoli di Stato") o un altro ente pubblico
  • una banca o una società di altro genere (si parla in questo caso di "corporate bond")
  • un organismo sovranazionale (si parla in questo caso di "supranational bond").
OBBLIGAZIONI VERDI - PRINCIPI DELL'INTERNATIONAL CAPITAL MARKET ASSOCIATION (ICMA)

Principi dell'International Capital Market Association (ICMA) - Al momento sono lo standard più usato per emettere "obbligazioni verdi". Le regole impongono agli emittenti i) di comunicare chiaramente i progetti a cui sono destinati i fondi raccolti; ii) di indicare i benefici per l'ambiente dei progetti e i metodi utilizzati per classificare i progetti nelle categorie di Progetti Verdi individuate dalle linee guida; iii) di gestire le somme raccolte per i progetti verdi separatamente dalle altre; iv) di preparare e rendere disponibili informazioni aggiornate nel tempo sull'utilizzo dei fondi. Inoltre, l'ICMA raccomanda all'emittente di spiegare in appositi documenti la conformità del green bond alle linee guida e la nomina di revisori esterni per certificare la conformità all'atto dell'emissione e per verificare che i fondi raccolti siano effettivamente utilizzati durante la vita del progetto per gli scopi previsti inizialmente.

OBBLIGAZIONI VERDI - STANDARD DELL'UNIONE EUROPEA PER LE OBBLIGAZIONI VERDI

Standard dell'Unione Europea per le obbligazioni verdi - Nel corso del 2022 questi standard diventeranno lo schema da seguire per gli emittenti (anche extra-UE) che desiderano utilizzare la denominazione di "European Green Bonds" o "EuGBs". A questo link la proposta di Regolamento presentata a luglio 2021. Gli standard della EU per le obbligazioni verde sono simili ai principi definiti dall'ICMA ma contengono qualche indicazione più specifica. In particolare, i fondi raccolti con le obbligazioni dovrebbero essere coerenti con la tassonomia dalla UE, i progetti verdi devono rispettare il requisito di non "arrecare danni significativi" ('do not significant harm') ad altri obiettivi ambientali, la certificazione deve essere fornita da imprese incluse in una lista gestita dall'European Securities and Markets Authority (ESMA).

OBBLIGAZIONI VERDI - STANDARD DELLA CLIMATE BONDS INITIATIVE (CBI)

Standard della Climate Bonds Initiative (CBI) - Sono standard che integrano i principi dell'ICMA offrendo una guida più approfondita sull'uso dei fondi e opportunità di certificazione. Gli standard CBI sono stati elaborati soprattutto per gli investimenti che supportano la transizione verso un'economia a bassa emissione di anidride carbonica e resiliente ai cambiamenti climatici.

OICR (Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio)

Enti che raccolgono il denaro presso i risparmiatori e lo investono in strumenti finanziari, crediti, beni mobili e immobili o altre attività. Si tratta di una categoria che raccoglie intermediari costituiti secondo diverse forme giuridiche: vi rientrano i fondi comuni di investimento costituiti e gestiti da società di gestione del risparmio (SGR) e le società di investimento a capitale variabile (Sicav). Gli OICR che rispettano determinate condizioni previste dalla legge possono concedere finanziamenti e in questo caso sono tenuti a inviare segnalazioni alla CR.